Pattinaggio artistico

©Enrico Pretto

Latest news

La grazia e la potenza riuniti in uno sport, combinati con musica, ballo e in alcuni casi la capacità di eseguire tutti questi movimenti in perfetta sincronia in coppia: una vera e propria forma d’arte.

Tutto questo è il pattinaggio di figura, uno degli sport che solitamente riesce a riscuotere il maggior successo di pubblico dell’Universiade, non solo grazie alle gare vere e proprie, ma anche grazie all’esibizione prevista alla conclusione del programma sportivo dove la mancanza dello stress da competizione permette agli atleti di dimostrare pienamente il proprio potenziale, prendendosi magari anche qualche rischio in più e regalando incredibili emozioni agli spettatori.

In occasione della prima Universiade, tenutasi nel 1960 a Chamonix in Francia, 6 uomini e 7 donne presero parte alle competizioni individuale di pattinaggio artistico e i primi due vincitori furono il francese Alain Calmat e la cecoslovacca Eva Grozajoeva. In totale, fino all’edizione di quest’anno, il programma di 23 Universiadi su 25 ha previsto delle gare di pattinaggio di figura.

Grandi campioni e campionesse del pattinaggio di figura hanno partecipato e vinto importanti medaglie alle Universiadi, come la russa Irina Slutskaya o le coppie cinesi Zhang-Zhang e Shen-Zhao.

Durante le Universiadi Invernali Trentino 2013, il programma di pattinaggio artistico prevede 4 eventi in cui saranno in palio importanti medaglie: prova maschile, prova femminile, prova a coppie e danza su ghiaccio.

Tutte queste gare saranno organizzate allo stadio Palaghiaccio di Trento, una costruzione in grado di ospitare più di 1.030 persone e che risulterà essere la cornice perfetta per delle gare che saranno sicuramente vere e proprie opere d’arte.

SPECIALITÀ

Individuale maschile, individuale femminile, danza su ghiaccio e coppie

PARTECIPAZIONE ATLETI

Individuale maschile: ogni NUSF (Federazione Nazionale Sportiva Universitaria) potrà iscrivere un massimo di tre atleti
Individuale femminile: ogni NUSF (Federazione Nazionale Sportiva Universitaria) potrà iscrivere un massimo di tre atlete
Coppie: ogni NUSF (Federazione Nazionale Sportiva Universitaria) potrà iscrivere un massimo di tre coppie
Danza su ghiaccio: ogni paese potrà iscrivere un massimo di tre coppie
In caso il numero di iscritti per le prove individuali maschili e femminili superi le 30 unità, il comitato tecnico della FISU potrebbe decidere di ridurre il limite massimo per paese a due atleti e atlete. I vincitori di medaglie a Erzurum 2011 avranno la possibilità di partecipare alle gare senza essere considerati nella quota prevista per ogni paese.

MANUALS
download
Figure Skating.pdf
download
Info Package.pdf